L'INDUSTRIA CALZATURIERA ITALIANA - I° Semestre 2005 - MICAM Milano

16-19 settembre 2018

L'INDUSTRIA CALZATURIERA ITALIANA - I° Semestre 2005

Introduzione Il settore calzaturiero italiano ha appena archiviato quattro anni consecutivi di arretramento dei volumi produttivi: purtroppo i primi 6 mesi 2005 confermano il trend congiunturale marcatamente negativo, con poche speranze di inversione di

Introduzione
Il settore calzaturiero italiano ha appena archiviato quattro anni consecutivi di arretramento dei volumi produttivi: purtroppo i primi 6 mesi 2005 confermano il trend congiunturale marcatamente negativo, con poche speranze di inversione di tendenza a breve. I dati descrivono un quadro critico, con un'intonazione negativa della maggior parte degli indicatori economico-settoriali.
La produzione mostra un'ulteriore rilevante battuta d'arresto, a causa sia dell'andamento costantemente insoddisfacente della domanda sui principali mercati esteri che della stagnazione dei consumi interni.
Le politiche di prezzo particolarmente restrittive denunciano i pochissimi spazi di mercato profittevoli, mentre al tempo stesso il sensibile aumento dei prezzi medi all'export indica come le fasce di prodotto economico e medio siano risultate le più colpite.
L'import, nonostante il segno negativo rispetto al 2004, è rimasto su livelli molto elevati.
Sui mercati internazionali continuano le difficoltà dell'export. Oltre alla super-valutazione dell'euro sul dollaro, la concorrenza cinese - soprattutto dopo l'abolizione delle quote avvenuta il 1° gennaio scorso - si è fatta, nei tradizionali mercati di sbocco del Made in Italy, ancora più agguerrita, come peraltro indicano anche i dati diffusi a giugno dalla Commissione Europea: l'incremento medio dell'import dalla Cina nella UE nei primi 4 mesi 2005 per le 41 voci uscite dalle quote è stato del +581%, con un +713% per le calzature con tomaio in pelle.
In un tale scenario aumentano le difficoltà, da parte delle imprese, nel preservare i livelli occupazionali e un profilo incassi/pagamenti soddisfacente.
Le aspettative per la seconda parte dell'anno non lasciano spazio all'ottimismo.

22/09/2005

Prossime date: 16-19 settembre 2018, 10-13 febbraio 2019