Facebook Instagram

11/14 FEBBRAIO 2018

ANCI SCOMMETTE SULLA FORMAZIONE E SULLA SCUOLA 

Premiati nell'ambito di MICAM ShoEvent i vincitori del concorso "La scarpa italiana: un cammino affascinante"
Premiati nell'ambito di MICAM ShoEvent i vincitori del concorso 'La scarpa italiana: un cammino affascinante'

Anche quest'anno la formazione è uno dei focus di ANCI, che scommette sulla scuola come base formativa per il futuro industriale del nostro Paese. Nell'ambito di MICAM ShoEvent è infatti in programma per venerdì 19 settembre 2008 alle ore 11.00 la premiazione dei vincitori della nona edizione del concorso indetto da ANCI e Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. I migliori progetti presentati dalle scuole del Primo e del Secondo Ciclo che hanno aderito al bando di concorso 'La scarpa italiana: un cammino affascinante' sono premiati nel corso della cerimonia, che si svolge presso la sala Martini del polo fieristico di Fiera Milano Rho.

Il concorso conferma la grande attenzione di ANCI alla formazione e alla preparazione dei futuri protagonisti del mondo del lavoro. L'associazione è da sempre impegnata a sviluppare l'attenzione del mondo giovanile nei confronti dell''arte' calzaturiera, promuovendo iniziative che facciano conoscere alle nuove generazioni tutti gli aspetti di questo affascinante e antico mestiere, che rientra a pieno titolo tra le eccellenze della produzione made in Italy.

In occasione della premiazione, che vede la partecipazione di autorevoli rappresentanti del settore calzaturiero e della scuola, intervengono Vito Artioli e Franco Ballin, rispettivamente presidente e vice presidente di ANCI, Charlotta Bachini, vice presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di ANCI, la quale ha avuto anche l'incarico di presiedere la commissione giudicatrice, e un rappresentante delle Istituzioni e delle Organizzazioni Nazionali Sindacali dei Lavoratori. A guidare la cerimonia, che sarà accompagnata da esibizioni rap, teatrali e canore, sarà David Mancini, giovane promessa della televisione italiana.

Obiettivo del concorso è rafforzare lo stretto rapporto tra scuola ed industria per aiutare la crescita dell'intero Sistema Paese attraverso la freschezza e la creatività delle idee dei più giovani, che nei progetti presentati hanno mostrato una notevole dimestichezza con Internet e gli strumenti informatici. Assegnati dalla commissione di esperti designati da MIUR e da ANCI, sei premi e quattro menzioni di merito ad Istituti di Primo e Secondo Ciclo che hanno saputo interpretare la calzatura 'come prodotto che innamora chi lo disegna, chi lo lavora e lo produce, chi lo calza', secondo quanto richiesto nel nono bando di concorso. Per le Scuole Primarie e Secondarie di Primo Ciclo il bando include poesie, rime o filastrocche, composizioni musicali, racconti, disegni, mosaici o lavori artistici liberi, mentre per le Scuole del Secondo ciclo e le agenzie formative il concorso prevede tre aree: Comunicazione e marketing, Moda e Design.

'La scarpa italiana: un cammino affascinante' è solo una delle iniziative attraverso le quali ANCI promuove l'interazione tra scuola e sistema produttivo per garantire il ricambio generazionale.

I lavori delle scuole partecipanti al concorso saranno esposti presso il padiglione 5, Stand M03 N02 - M05 N08 'Colour&Colour'. ANCI e MIUR hanno organizzato inoltre l`esposizione'Black & White: il Glamour italiano (1950-1967)' nella Galleria di Corso Italia, di fronte al Padiglione 6. L'installazione ricorda il periodo a cavallo tra gli anni cinquanta e i primi sessanta, momento in cui l'industria italiana, anche quella calzaturiera, riprende a correre dopo il secondo conflitto mondiale. Nelle immagini in bianco e nero, proposte attraverso gigantografie e filmati, compaiono i protagonisti di un`epoca importante, da far riscoprire ai più giovani. Alcuni di questi personaggi, da Sophia Loren a Gina Lollobrigida a Livio Berruti, sono ancora protagonisti dei nostri giorni, altri come Fausto Coppi o Domenico Modugno, restano monumenti di un'Italia energica e positiva. Accanto a questa esposizione, due eccezionali artisti della calzatura: il miniaturista, Crocefisso Cafà, con i suoi prodotti in miniatura anni 50 e 60, e l'artigiano Emilio Santamaria, maestro dell'arte della cucitura a mano.
Scarica l'allegato: 2008-2-cs_05_formazione_def.pdf


Pubblicato il 09/15/2008



Scarica gli allegati