Facebook Instagram

11/14 FEBBRAIO 2018

ANCI: IL BILANCIO DI UN ANNO IMPEGNATIVO SUL FRONTE ITALIANO E INTERNAZIONALE 

In occasione dell'appuntamento che li vede riuniti per l'Assemblea Generale, i calzaturieri italiani fanno il bilancio di un anno impegnativo, che ha visto l'emergere di alcuni punti critici, ma ha anche segnato il successo di molte iniziative promosse e
In occasione dell'appuntamento che li vede riuniti per l'Assemblea Generale, i calzaturieri italiani fanno il bilancio di un anno impegnativo, che ha visto l'emergere di alcuni punti critici, ma ha anche segnato il successo di molte iniziative promosse e portate avanti dall'Associazione.

L'Assemblea Generale è il momento privilegiato per un compendio dei risultati di due importanti manifestazioni fieristiche, MICAM SHOEVENT e FASHION SHOE, oltre che dell'attività legata allo sviluppo del commercio elettronico nelle imprese italiane del settore. Sul fronte internazionale, i rappresentanti del sistema calzaturiero fanno un bilancio della promozione in Europa, negli Stati Uniti, in Asia e nell'ex Unione Sovietica.


MANIFESTAZIONI FIERISTICHE IN ITALIA: MICAM SHOEVENT E FASHION SHOE

MICAM SHOEVENT, fiore all'occhiello dell'attività fieristica di ANCI, si conferma come la maggiore manifestazione per il settore a livello internazionale.
'Per dimostrare il successo raggiunto da MICAM - commenta Andrea Tomat, Vicepresidente ANCI - è sufficiente menzionare poche cifre. La superficie utilizzata sarà di 50.000 mq a settembre 2003, mentre ha fatto registrare una media di 48.000 mq nel 2002, di 45.000 nel 2001, e 40.000 nel 2000. Per quanto riguarda i visitatori, abbiamo registrato una media di oltre 31.000 ingressi negli ultimi due semestri, contro i 26.000 del 1999. Sono stati oltre 12.000 i visitatori stranieri contro i 7.000 del 1999. Possiamo quindi parlare di un incremento, nell`ultimo periodo, pari al 25% in termini di superficie, del 19% in termini di visitatori complessivi e del 71% per gli stranieri.'

La qualità dell'offerta delle aziende di MICAM, ma anche quella dei visitatori, hanno contribuito alla crescita della manifestazione che ad ogni edizione ha attivato strategie promozionali atte a valorizzarne i punti di forza. In quest'ottica, e con intento di favorire i rapporti personali e i contatti informali, si inseriscono le serate di gala, organizzate a partire dal 1995, l'istituzione del MICAM AWARD e quella del MICAM GOLF TROPHY. ANCI organizza inoltre ad ogni edizione due conferenze stampa, destinate ai giornalisti italiani e a quelli internazionali, e ospita, in collaborazione con ICE, delegazioni di giornalisti ed operatori provenienti da aree considerate strategiche dal punto di vista commerciale.

'La scelta di portare il MICAM a Milano - commenta ancora Tomat in conclusione del suo intervento a proposito della manifestazione - si è rivelata quindi vincente, così come la scelta delle date.'

Nata a gennaio 2001, la manifestazione semestrale FASHION SHOE, che dallo scorso anno è stata allargata alla pelletteria, ha fatto registrare per ciascuna delle ultime due edizioni circa 180 espositori dislocati su 5.000 metri quadrati.
Per rispondere alla necessità dei compratori internazionali di sottoscrivere ordini a breve termine, FASHION SHOE si colloca temporalmente a metà fra i periodi di svolgimento dei grandi appuntamenti di settore, rivestendo così un ruolo specifico nel calendario fieristico generale.
'La manifestazione - commenta Nicola Tupputi, Vicepresidente di ANCI - risponde alle nuove dinamiche che caratterizzano il mercato della calzatura e i rapporti tra produttori e distributori, siano essi buyers internazionali o dettaglianti. In particolare è ormai evidente che nel mercato calzaturiero gli ordini, soprattutto per la fascia di prodotto più alta e tipicamente 'Made in Italy', sono nella stragrande maggioranza 'a breve' se non addirittura 'a brevissimo'. Ciò rende indispensabile per tutti i produttori avere un contatto con la clientela sempre più frequente, onde poter verificare continuamente le loro decisioni in merito a tipi, modelli e qualità. Il modo più efficace ed economico con il quale si può raggiungere questo obiettivo è proprio attraverso la presenza a una fiera.'


PROMOZIONE INTERNAZIONALE: UE

L'attività promozionale in territorio UE, completamente finanziata da ANCI, coinvolge Germania e Spagna.
Mentre la Germania rappresenta storicamente il primo mercato di esportazione del prodotto calzaturiero italiano in quantità, anche se negli ultimi anni abbiamo visto diminuire le quantità esportate, la Spagna, concorrente diretta dei produttori italiani e mercato in espansione, costituisce un'opportunità per le esportazioni italiane.

MODA MADE IN ITALY, la manifestazione organizzata da ANCI al MOC di Monaco, costituisce il maggior appuntamento dedicato al settore nell'area della Germania Meridionale e svolge sia per i produttori italiani che per i dettaglianti un ruolo chiave, confermato dalle cifre fatte registrare dall'evento. Degno di nota è il fatto che i dettaglianti del Nord della Germania sono in continuo aumento, a significare che la fiera sta diventando sempre più importante su tutto il territorio nazionale tedesco anche se per la maggior parte i visitatori provengono comunque ancora dalla Germania Meridionale, oltre che da Austria e Svizzera.

Sul fronte Spagnolo, ANCI ha organizzato a marzo 2003 una presentazione collettiva di collezioni italiane in occasione di MODACALZADO.
La fiera nel suo complesso ha ospitato 708 espositori e registrato 22.458 visitatori; mentre la collettiva italiana ha occupato uno spazio di 1000 metri quadrati, con un risultato abbastanza soddisfacente per le aziende presenti, soprattutto se si tiene conto del fatto che la Spagna è un grande produttore e un mercato difficilmente penetrabile.


PROMOZIONE INTERNAZIONALE: USA

Anche gli Stati Uniti rappresentano un'area estremamente interessante dal punto di vista commerciale per i calzaturieri italiani.
'Per quanto riguarda la promozione della calzatura sul continente americano - commenta Andrea Tomat - voglio innanzitutto ricordare che tutte le attività promozionali vengono svolte in collaborazione con ICE, l'Istituto per il Commercio con l'Estero. Nel ringraziare l'Istituto per l'impegno e l'attenzione dedicataci non possiamo non rilevare la preoccupante contrazione di fondi disponibili; fatto che limita sensibilmente le attività di supporto e di sostegno all'export di uno dei settori industriali tra i più dinamici dell'economia italiana.'

L'attività di promozione sul mercato statunitense si concentra nella partecipazione alla fiera WSA di Las Vegas - che rappresenta il maggiore appuntamento fieristico per il settore in quest'area geografica - nelle azioni di promozione diretta presso i dettaglianti, nella collaborazione con la testata Footwear News - che, oltre a pubblicare le notizie riguardanti la presenza italiana a WSA e al sistema calzaturiero italiano, realizza il catalogo della collettiva di ANCI alla manifestazione di Las Vegas - e nella realizzazione di eventi quali la mostra di calzature storiche proposta ad agosto 2002, la mostra Fashion Italian Style installata nei primi mesi del 2003 al Fashion Insitute of Technology, e ai convegni di approfondimento sui rapporti commerciali Italia/USA.


PROMOZIONE INTERNAZIONALE: RUSSIA E EUROPA CENTRO ORIENTALE

Il mercato russo e, più in generale, l`area della CSI costituiscono una meta strategica per l`industria calzaturiera italiana poiché si tratta, come afferma il Presidente di ANCI, Antonio Brotini, di 'una delle poche aree che ancora sfugge alla stagnazione internazionale'.
'Punto centrale della nostra azione in Russia - commenta Brotini - rimane Obuv' Mir Kozh: una fiera di oltre 4 mila metri quadrati netti, frequentata da 230 espositori italiani in ciascuna delle due edizioni semestrali. L'attenzione che gli abbiamo riservato negli anni passati, negli anni cioè dalla nascita nel 1997 fino allo scorso anno, ha dato i suoi frutti nel 2002 con il balzo nel numero dei partecipanti e soprattutto con i risultati sul piano commerciale.'

Altro appuntamento interessante sul suolo russo è quello con Consumexpo, la fiera campionaria alla quale partecipano nel mese di gennaio una media di 270 calzaturifici italiani e dove, per la prima volta nell`ultima edizione, gli organizzatori russi su input di ANCI hanno concentrato tutta l`offerta calzaturiera nel medesimo padiglione, creando di fatto una manifestazione calzaturiera all`interno dell`ampia cornice di una manifestazione intersettoriale.

Sempre in riferimento al mercato dell`ex Unione Sovietica, osserva Brotini 'Mosca rimane e rimarrà ancora per tanti anni il centro propulsore dell'economia russa, tuttavia la Russia non si esaurisce tutta nella sua capitale.'

'Per assecondare il desiderio - continua Brotini - che sempre più chiaramente sta emergendo in varie aree dell'immenso mercato russo, desiderio che spinge a intavolare rapporti commerciali diretti con i fabbricanti italiani, abbiamo sottoscritto un Accordo di programma con il Ministero delle Attività Produttive e con l'ICE, che prevede la realizzazione di workshop calzaturieri.'

In tutte le tappe toccate nell`area della CSI - Kiev, la regione a Nord Ovest della Russia che fa capo a San Pietroburgo, Krasnodar, Novosibirsk, Ekaterinburg e Belgrado - i workshop hanno suscitato grande interesse e si sono dimostrati uno strumento estremamente flessibile, utile per tutte le imprese che desiderano affacciarsi su nuovi mercati, oltre che accessibile ad un consistente numero di aziende grazie ai costi contenuti.



INTERNET - COMMERCIO ELETTRONICO

Nell'ambito del commercio elettronico e dell'applicazione delle nuove tecnologie in ambito calzaturiero, ANCI chiude con l'ultimo biennio i progetti, finanziati dall'Unione Europea, EFNET - European Footwear Network Electronic Trade, sia nella versione 1 - che mirava ad una standardizzazione a livello informatico del rapporto tra fabbricante e commerciante codificando una serie di messaggi - che nella versione 2 - avente lo scopo di introdurre un software di più facile apprendimento e gestione e più economico.

'ANCI ha partecipato direttamente a EFNET 2 - sottolinea Andrea Tomat - sottoscrivendo uno specifico accordo. In questo modo si è inoltre garantita la presenza nel progetto dell'industria calzaturiera italiana che, operando in coordinamento con gli esperti italiani e europei, ha provveduto a fornire i propri indirizzi nella definizione delle specifiche di progetto.'
'EFNET 3 - continua Tomat - il prossimo progetto, si propone ora di mettere a disposizione delle aziende la possibilità della progettazione congiunta. Si entra quindi nella fase di ideazione e della preparazione dei campioni dei prodotti, coinvolgendo e soprattutto dotando di un linguaggio comune tutti gli attori di questa importante fase del processo di produzione della calzatura con l'obiettivo di una sostanziale riduzione di tempi e di costi.'

'In merito all'intervento pubblico a favore del settore - sottolinea poi il vicepresidente Tomat - è stato varato uno specifico programma pubblico di commercio elettronico, denominato 'Quick Response', al quale hanno partecipato alcuni consorzi calzaturieri ed alcuni calzaturifici. In vista del prossimo bando, ANCI ha collaborato con il Ministero delle Attività Produttive per un affinamento delle condizioni di partecipazione, al fine di favorire l'accesso al programma da parte di un numero più ampio di aziende.'

Un'altra realizzazione di ANCI dell'ultimo periodo, è stata quella del sito internet dell`Associazione, avviato nel 2001 per quanto riguarda la parte pubblica e completato con la parte riservata ai soci nel 2002.
'L'implementazione del sito dell'Associazione - commenta il Vicepresidente Tomat - viene ora gradualmente ampliata a tutti i servizi offerti dall'ANCI, in modo da arrivare in tempi ragionevoli ad un rapporto prevalentemente informatico e, in prospettiva, esclusivamente tale tra Associati e Associazione.' A fine marzo 2003, è stato inoltre reso attivo il server ANCI per una più efficiente gestione dei siti ANCI e MICAM.


CIMAC

Il Comitato su Normativa e Tecnologia, CIMAC, rappresenta uno dei maggiori servizi che ANCI offre ai propri associati e al settore. L'attività svolta attraverso di esso, ha inoltre fatto dell`Associazione un autorevole referente sulle questioni normative a livello internazionale. Scarica l'allegato:


Pubblicato il 06/12/2003



Scarica gli allegati