Facebook Instagram

11/14 FEBBRAIO 2018

L'INDUSTRIA CALZATURIERA ITALIANA - Preconsuntivo 2006 

I dati di preconsuntivo confermano quanto già emerso con l'indagine rapida dello scorso dicembre: il 2006 si archivia come un anno "di transizione" per il settore calzaturiero, in cui - pur in presenza di dinamiche complessive ancora non favorevoli - i tr
I dati di preconsuntivo confermano quanto già emerso con l'indagine rapida dello scorso dicembre: il 2006 si archivia come un anno 'di transizione' per il settore calzaturiero, in cui - pur in presenza di dinamiche complessive ancora non favorevoli - i trend decisamente penalizzanti che avevano contraddistinto l'ultimo quinquennio si affievoliscono, e cominciano ad emergere segnali incoraggianti in alcune variabili congiunturali.
Nel quadro a luci ed ombre che emerge, rientrano tra gli indicatori che permangono negativi l'andamento delle quantità prodotte ed esportate (malgrado l'inversione di tendenza realizzata nell'ultimo trimestre), l'ennesimo record raggiunto dai flussi di interscambio commerciale in entrata, l'occupazione in calo e il saldo nella nati-mortalità aziendale.
Prosegue la stagnazione della domanda in molti dei nostri tradizionali mercati di sbocco, e rimane molto forte la pressione competitiva dai Paesi del Far East (e in particolare dalla Cina), sebbene l'applicazione dei dazi antidumping abbia prodotto un non trascurabile specifico rallentamento per le voci in pelle interessate dal provvedimento.
Si evidenziano segnali positivi per quanto riguarda invece la raccolta ordini, l'andamento dei prezzi e quello dei consumi interni (anche se con incrementi molto contenuti).
Seppure provate da un periodo di recessione significativa, una pluralità di aziende sembra dare primi segnali di ritrovata capacità competitiva, anche sui mercati internazionali.
Le prime evidenze relative al 2007 sono da considerarsi prudentemente fiduciose: il portafoglio ordini appare lievemente positivo, così come le aspettative degli imprenditori sui volumi prodotti. Rimangono invece negative le conseguenze sul versante finanziario riguardo al ciclo incassi-pagamenti, e non ancora chiare le prospettive di alcuni importanti mercati internazionali.

Scarica l'allegato: 2007_1_cs_10_notaeconomica_def.pdf


Pubblicato il 03/14/2007



Scarica gli allegati