Facebook Instagram

11/14 FEBBRAIO 2018

LE ATTIVITÀ DI ANCI ALL'ESTERO PER IL SECONDO SEMESTRE 2009 

ANCI, Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani ha in programma per il secondo semestre 2009 un ricco calendario internazionale, sviluppato in collaborazione con ICE - Istituto del Commercio Estero. Dopo i recenti appuntamenti con Pure di Londra, GDS
ANCI, Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani ha in programma per il secondo semestre 2009 un ricco calendario internazionale, sviluppato in collaborazione con ICE - Istituto del Commercio Estero. Dopo i recenti appuntamenti con Pure di Londra, GDS di Düsseldorf e la New York Fashion Week (che si svolge dal 10 al 17 settembre), l'Associazione riparte con nuove iniziative per la promozione del made-in-Italy calzaturiero. Priorità di ANCI è infatti promuovere e rafforzare il settore calzaturiero italiano all'estero - in particolare l'alto di gamma, la fascia di mercato in cui l'Italia è più competitiva - attraverso partecipazioni a manifestazioni fieristiche, missioni esplorative ed eventi in tutto il mondo.

ANCI conferma la sua partecipazione ai tradizionali appuntamenti con Euroscarpa Benelux, a Bruxelles dal 23 al 24 settembre, dove l'Associazione guiderà una collettiva di 26 espositori italiani, e con Tec - Tendences Europèennes de Chaussures, che si terrà dal 27 al 29 settembre 2009 nella prestigiosa sede del Parc Floral presso lo Chateau de Vincennes a Parigi, dove saranno presenti 45 aziende italiane.

L'Associazione sarà inoltre presente con uno stand istituzionale a Modacalzado, che apre i battenti a Madrid dal 24 al 26 settembre. Nel contesto della manifestazione si terrà una conferenza stampa il giorno 25 settembre per presentare le tendenze moda e il Micromuseum, mostra itinerante dedicata alla storia della calzatura.

Dal 9 all'11 ottobre appuntamento invece a Monaco con Moda Made In Italy - MOC, rassegna dedicata alla calzatura italiana di alta gamma e rivolta in particolare al mercato della Germania centro sud, dell'Austria e della Svizzera. Su una superficie di 14.000 mq lordi esporranno le loro creazioni 220 espositori, di cui circa 100 italiani. In mostra in totale circa 600 collezioni della fascia medio-alta prodotte in Europa, a conferma dell'importanza della manifestazione e della volontà da parte delle aziende di mantenere le posizioni di mercato acquisite nell'area tedesca. La Germania si è infatti posizionata nei primi cinque mesi del 2009 quale secondo paese di esportazione delle calzature italiane per valore e quantità.
Confermato inoltre il rapporto di collaborazione con l'agenzia di PR tedesca MPR DR Muth e la Press Room di Amburgo per sviluppare contatti con la stampa tedesca di settore e organizzare presentazioni semestrali delle collezioni.

Nell'area della CSI, l'edizione autunnale di Obuv Mir Kozhi, in programma dal 13 al 16 ottobre presso i padiglioni 7 e 4 dell'Expocentr di Mosca, vedrà la partecipazione di quasi 200 aziende, di cui 29 del comparto pelletteria ed il resto di quello calzaturiero, che presenteranno le collezioni primavera estate 2010 su una superficie di circa 4.400 metri quadrati espositivi netti. Obuv Mir Kozhi si conferma l'evento leader in Russia per il prodotto calzaturiero italiano di fascia alta e medio-alta.

Saranno 40 le aziende calzaturiere italiane presenti a Moda Italia - Mostra Autonoma della Calzatura Italiana, che si terrà dal 4 al 6 novembre al Dom Priemov di Almaty, in Kazakistan. L'evento, organizzato in collaborazione con ICE - Istituto del Commercio Estero, sarà occasione per proporre le collezioni estive ai principali operatori commerciali del mercato centro-asiatico. La manifestazione è aperta anche al comparto abbigliamento e accessori, per un totale di 60 imprese del made-in-Italy.
ICE e ANCI hanno attivato inoltre un programma di incoming di potenziali clienti provenienti da tutta la regione: Uzbekistan, Tagikistan e Kirghizistan.

Dal 9 all'11 novembre è invece in programma la tradizionale Mostra della Calzatura Italiana a Kiev, in Ucraina, presso Casa Ucraina, prestigioso centro congressi nel cuore della capitale. L'appuntamento, organizzato in collaborazione con l'Ufficio ICE di Kiev, permetterà alle aziende di incontrare gli operatori di un paese strategico, che negli anni ha dimostrato di apprezzare sempre di più il prodotto italiano di qualità. Nonostante recentemente abbia sofferto della crisi economica, l'area riserva comunque grandi potenzialità e margini di crescita significativi per il made-in-Italy calzaturiero, che potranno concretizzarsi in un consolidamento delle vendite quando il paese riguadagnerà maggior stabilità economica nel medio termine.
Sempre per quanto riguarda l'area della CSI, continua il progetto Press Room ANCI, partito nell'aprile 2008 a Mosca, e ulteriormente sviluppatosi con l'inaugurazione ad agosto della filiale di San Pietroburgo. L'obiettivo è sviluppare la campagna istituzionale dell'Associazione, arricchendola anche del contenuto moda prodotto dalle imprese calzaturiere italiane. Sono già oltre 20 le aziende associate che hanno aderito al progetto.

In Asia, dopo gli appuntamenti di Pechino, Tokyo e Hong Kong (che si sono svolti nel mese di luglio, in anticipo rispetto alle date tradizionali di ottobre, per incontrare le esigenze degli operatori) è ancora in fase di programmazione un workshop in India, organizzato da ANCI e ICE.

Per quanto riguarda il Medio Oriente, è in programma dal 26 al 28 ottobre la partecipazione di 50 aziende italiane alla prima edizione di Shoe and Leather Fair Middle East ad Abu Dhabi, un appuntamento importante per sviluppare future occasioni di business sul mercato medio orientale, particolarmente orientato al lusso e interessato al prodotto italiano di fascia alta, come hanno confermato le delegazioni in visita a MICAM provenienti da Libano, Siria, Egitto, Kuwait, EAU.
Un'area in crescita, dunque, che ha conosciuto uno straordinario sviluppo turistico accompagnato da numerose aperture di negozi monomarca di brand italiani negli shopping mall di nuova apertura. Shoe and Leather Fair Middle East vedrà la partecipazione di grossisti, distributori e operatori del settore provenienti da Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Kuwait, Giordania, Bahrain, Iran, Qatar, Oman, Libano.

E' prevista infine un'area dedicata al made-in-Italy calzaturiero nel contesto del Salon du Cuir, che si svolgerà a Casablanca dal 9 all'11 ottobre. La manifestazione sarà particolarmente importante per il nostro paese, designato come ospite d'onore. Il salone, giunto alla sua seconda edizione, vedrà la partecipazione di 130 espositori nazionali ed internazionali che presenteranno le loro ultime collezioni, prodotti e innovazioni tecnologiche. Dopo il debutto nell'ottobre 2008, con 83 espositori e oltre 2500 visitatori, il salone intende confermarsi come appuntamento annuale per i professionisti del settore, proponendo anche sfilate di moda, meeting ed eventi. FEDIC, Fédération Marocaine des Industries du Cuir, ha messo a disposizione delle aziende italiane uno spazio di circa 90 mq.

Anche MICAM ShoEvent sarà occasione per rafforzare i contatti con operatori internazionali provenienti da aree strategiche. Saranno in totale 200 gli operatori provenienti da tutto il mondo - Russia-Bielorussia, Ucraina, Repubbliche Centro-Asiatiche, USA, Giappone, India, Paesi del Golfo, Sud Africa, Cina e Hong Kong - a visitare MICAM nel contesto di un ampio programma di incoming, sviluppato in occasione della manifestazione milanese da ANCI in collaborazione con ICE.
Scarica l'allegato: cs_12_calendario_internazionale_def.pdf


Pubblicato il 09/15/2009



Scarica gli allegati