Facebook Instagram

11/14 FEBBRAIO 2018

LA FORMAZIONE AL CENTRO DI MICAM SHOEVENT 

La formazione si conferma, anche per questa edizione, al centro dell'attenzione di MICAM ShoEvent. Si rinnova infatti la collaborazione tra mondo della scuola e mondo imprenditoriale per trovare, insieme, nuove forme di cooperazione e di sviluppo.
La formazione si conferma, anche per questa edizione, al centro dell'attenzione di MICAM ShoEvent.
Si rinnova infatti la collaborazione tra mondo della scuola e mondo imprenditoriale per trovare, insieme, nuove forme di cooperazione e di sviluppo.

In Galleria Corso Italia, accanto al Padiglione 6, ANCI e MIUR presentano 'Il modo italiano': 20 anni di collaborazione per l'istruzione e la formazione professionale e 10 anni di collaborazione sull'orientamento con il concorso ANCI-MIUR.
La tradizione e l'innovazione tecnologica sono il focus di questo stand dove l'attenzione è posta sul 'ben fatto' della calzatura italiana, come illustrerà Emilio Santamaria, maestro dell'arte della cucitura a mano e il suo staff.

Al Padiglione 5, stand M03-M05, N04-N06, vengono presentati alcuni importanti progetti di innovazione tecnologica, interessanti per tutti i calzaturieri che desiderano una visione organizzativo-aziendale dinamica e più vicina al consumatore. L'iniziativa sarà proposta in tre edizioni con l'evoluzione delle tecnologie presentate.

Lo stand denominato 'I percorsi dell'innovazione', strutturato come labirinto, rimanda alla complessità tecnologica che l'impresa deve affrontare. I percorsi rappresentano la capacità dell'azienda di trovare le giuste soluzioni scegliendo le tecnologie più appropriate, illustrate nello stand 'icone tecnologiche'.
Origine del labirinto sono consumatore e prodotto. Il consumatore infatti manifesta i suoi fabbisogni e le sue scelte a cui l'azienda risponde proponendo un prodotto che ne interpreta le esigenze.
Per poter prontamente rispondere, l'azienda deve poter contare su tecnologie sempre più avanzate che rivestono quindi una importanza sempre maggiore.

Da questo punto centrale, dove viene presentato il nuovo video istituzionale ANCI ed alcuni dei macchinari CIMAC, si dipartono tre percorsi, ciascuno dei quali è incentrato su di un particolare obiettivo: il consumatore, la filiera e i processi. Ogni percorso è scandito da stazioni. Ad ogni stazione corrisponde una parola chiave e le parole chiave sono esemplificate da icone tecnologiche.
Ai visitatori verrà offerta la possibilità di recarsi presso i centri tecnologici partner di questo progetto: Accenture, Brustia-Alfameccanica, Certilogo, Cimac, Comelz, Corpus.e, Newlast, PFI-Università di Chemnitz, Politecnico Calzaturiero/H-umus, Seac02 e di avere un confronto diretto con i tecnici.

Oltre a queste iniziative giovedì 5 marzo alle ore 11.30 presso la Sala Aquarius (Centro Servizi - Primo Piano) si terrà il convegno 'Scuola e lavoro tra tradizione e innovazione: quale via per uscire dalla crisi?'. L'incontro vuole informare sulle possibili forme di collaborazione e di contatto tra il mondo dell'istruzione e formazione e quello dell'imprenditoria con particolare riguardo a temi della tradizione e innovazione.
Parteciperanno Vito Artioli, presidente ANCI, Franco Ballin, vice presidente ANCI, delegato alla Scuola Formazione, Sergio Dulio, fra i più importanti esperti di innovazione tecnologica di settore, il presidente della Piattaforma Tecnologica Calzaturiera Europea, Cleto Sagripanti, Orietta Pelizzari, ricercatrice di nuovi scenari di innovazione per il settore moda e design.
Concluderà l'incontro l'On. Valentina Aprea, presidente della VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati, che illustrerà il disegno di legge sulla riforma degli istituti secondari e sulla riorganizzazione degli istituti tecnici.
Scarica l'allegato: 2009-1-cs_07_formazione_def.pdf


Pubblicato il 03/03/2009



Scarica gli allegati