Facebook Instagram

11/14 FEBBRAIO 2018

Autunno-Inverno 2001-2002 

MICAM Shoevent presenta le tendenze per la stagione autunno-inverno 2001-2002: le quattro linee tematiche.
MICAM Shoevent presenta le tendenze per la stagione autunno-inverno 2001-2002: le quattro linee tematiche. Quattro stili che rispecchiano ispirazioni, personalità e orientamenti del gusto. Respiro I concetti chiave di questo tema sono il tempo, la sicurezza e il futuro. La moda esprime la sensazione del lusso concettuale, la visibilità e l'attualità. Lo spazio è caratterizzato da autogrill, aeroporti, nuovi musei, non solo nelle forme ma anche nei colori, prevalgono le case in visioni gotiche poco diurne e molto notturne. Colori - Dominano i colori misurati, gli effetti bianco e nero. Gamma di contrasti estremi, falsi neri da abbinare a colori decisi, smorzati da toni neutri o da effetti mélange. Atmosfere - La natura di internet è di essere sempre presente pur non essendo in nessun luogo. Ciò ha riportato il tempo al centro della vita: adesso, domani. È l'atmosfera dello schermo con il perenne contrasto tra diurno e notturno. È uno stile attuale, spigliato, aggressivo, basato sulla pulizia delle linee, sulle fantasie geometriche, sui contrasti di buio e di luce. Moda raggiante come un fascio laser, come i neon nella notte. Abiti scuri che rivelano interni colorati, moderne interpretazioni degli anni '80 e di un modo di pensare il colore che ha creato il mito di YSL. Materiali - Prevalenza dei lisci con differenze di grana sul fiore o stampati geometrici regolari. Questi materiali sono pensati per contrasti grafici e raffinati. Uno spazio importante per i double, i reversibili, tutto ciò che è trapuntato e decorato con cuciture a contrasto. Spazzolati asportabili in bicolore che abbinano neutri o il nero ad un tono colorato. Vitelli e capretti verniciati, dall'aspetto verniciato, lucertole e mini-lucertole laccate, tutto in contrasto con gli opachi scamosciati. Abbigliamento - Volumi couture le cui proporzioni oscillano tra gli anni '80 ed i tagli geometrici e razionali che sanno di Oriente. Imprescindibili i contrasti di colore, di buio e di luce. Calzature - Strutture progettate con nuove geometrie e rinnovate soprattutto nei volumi dei tacchi, prevalentemente portati all'indietro. Punti forti nelle calzature da donna saranno gli abbinamenti di colore, per le calzature da uomo lo stile informale su fondi multicolor. Minuteria - Torna l'accessorio funzionale visibile: fibbie, clips, gancetti e passanti, di ispirazione architettonica, rigorosi nelle forme e decisi nei colori. Bicromie double face a contrasto nei materiali stratificati o nella galalite, sfaccettati o solcati da grafismi laser. Dettagli come punti di luce: tubicini, elastici jacquard, piattine accese come neon, moduli squadrati di strass e pietre. La riscoperta di puntali e rinforzi modernissimi, laccati o metallici. Borse - Il successo della pochette. Dalle misure a portafoglio alle misure medie da sottobraccio. Borse strutturate che privilegiano aspetti grafici e geometrici. Scomparti, cerniere, rimbocchi, bordini e molto uso di accessori e dettagli in metallo. Spazio - Nelle case si evidenziano le tendenze raggruppate in grandi ed elastici insiemi: da un lato gli eccessi dell'Eclettico e dall'altro l'effetto contrappeso del Minimalismo, il trionfo dell'High-Tech è superato solo dalla purezza naturale del nuovo Rustico, la serenità dei cultori del Classico, moderno e già nostalgico, è mitigata dall'abbondanza di arredi ispirati al Lucido. In settori giovani, legati alle professioni emergenti, in 'living' dove le luci sono accese sino a tardi l'atmosfera è nitida, le forme sono pulite ma non asettiche, l'incontro con un vecchio sedile in pelle è ben accetto. Valore L'oro, la forza e la tradizione sono i concetti guida per questo tema. Nella moda predomina incontrastato il potere, il prestigio e tutto ciò che è grande artigianato. Alla ricerca delle metropoli nordiche , dei luoghi della finanza e dei pub, senza dimenticare le case-dimora della vecchia e nuova borghesia. Colori - Tonalità naturali del cuoio: caldo, terra, beige, miele. Colori delle selle e dell'autunno. Tutto strettamente legato al ritorno del legno, delle boiserie, degli oggetti fatti a mano. Atmosfere - la new economy ha sulla old economy un duplice effetto positivo: da un lato la smuove e la sfoltisce, dall'altro la fortifica. Così ora la moda si appropria e diffonde quel 'old Style' che per decenni è rimasto inossidabile e che ha fatto di alcuni marchi le colonne del lusso borghese e del bon ton. il classico diventa attuale, modaiolo. Tocchi di classe e lusso silenzioso impostato sui dettagli, capi e accessori che esaltano il fatto a mano, il bello e prezioso; in altre parole unico. Materiali - Aspetti naturali e raffinati allo adesso tempo: no agli effetti invecchiati ma pelli che migliorano con l'uso. Superfici opache o tendenti al lucido, cocco e tartaruga. Pitone 'back cut' sia naturale che colorato a mano. Pelle e cuoio nelle tonalità naturali, capretti e vitelli botallati, preziosi. Rifinizioni manuali, naturali che lasciano trasparire il fondo. Pellami sfumati in degradé su pieno fiore, su cocco e su lucertola per stivali e calzature che saranno pezzi unici. Mano un po' sostenuta per le costruzioni geometriche: i classici maschili portati sul femminile. Ritorno della crosta inglese. Importanza del composé, abbinare interno ed esterno, fodera e tomaia, sottopiede e fodera. Fondamentale la personalizzazione con logos e monogrammi anche gli interni ed i fondi. Abbigliamento - classicità e sartorialità per volumi e lunghezze che si ispirano al classico. Linee prevalentemente dritte con qualche rotondità che accompagna i volumi più naturali. Calzature - Volumi essenziali e stilizzati le cave delle forme sono allungate, le punte anche quando si allungano sono stondate e strutturate. Punti forti per le calzature da donna saranno gli stivali e le decolleté, per l'uomo lo stile boxer e golf. Minuteria - la riscoperta dell'oro, il colore del lusso: morsetti, occhielli, fibbie , rinforzi e moschettoni per lo più in metallo dorato che alludono nelle forme ai dettagli preziosi della selleria. Interessanti i profili di cuoio, dritti o lavorati ad ultrasuoni, decorati con borchie e pietre montate su castoni. Chiusure e cerniere. Dettagli couture quasi gioiello: nuova importanza alle perle indispensabile elemento bon ton. Stecche di balena. Profili di pelliccia dévoré anche a pelo alto, semplici o ricamati. Borse - Tripudio di cerniere, levatrici, piccoli bauletti, beauty, borse gonfie e panciute, piccole o grandi, prevalentemente a mano o sottobraccio. La valigeria da viaggio ispira la pelletteria. Dettagli micro e macro ma sempre con il gusto del fatto a mano. Si impongono gli abbinamenti di materiali dall'aspetto naturale. Attenzione anche all'uomo con borse importanti e funzionali. Privilegiate le cartelle ma presenti anche borse e sacche attrezzate. Spazio - L'ambiente domestico (rifugio, tana, alveare, fuga, chiusura) è per sua natura uno dei più lenti a recepire i cambiamenti e riesce a resistere al balletto vanitoso delle merci. La casa in molti sensi è valore, uno dei pochi valori permanenti. Inoltre rispecchia chi la abita, comunica la società patrimoniale, i lasciti della tradizione o le conquiste delle ultime generazioni. Se poi la casa è dimora e non ci si abita ma vi si risiede ecco che il legame tra presente e passato si legge anche nella rivisitazione in cuoio di arredi antichi e poco chiassosi come una panchina. Amore Chic, glamour, new romantic, design, femminilità e benessere sono le linee conduttrici di questo tema. L'anima è il cristallo, accompagnato da un sentimento tecno-natura. Gli elementi moda possono essere così riassunti: ricercatezza, barocco magico, naturalità, desiderio. Gli spazi naturali del Nord e le case ricche di verde con interni morbidi e arrotondati, bio-architetture e tecnologia trasparente. Colori - Toni scuri, nebbioline acquose, scintillio del ghiaccio. Colori dei metalli e dell'inverno. Un gusto che unisce zucchero e sale. Atmosfere - I massimi desideri materiali oggi gravitano attorno al poker moda, design, cibo, viaggio. Scelti però con il metro dell'eleganza, del glamour e della nuova proporzione armonica tra tecnologia e natura. Ne deriva un look femminile, romantico, tecno-morfico nelle forme ma ricco e decorato nei materiali. Abiti che utilizzano materiali nobili e leggeri come ragnatele o rileggono in chiave attuale le volute della natura o la fantasia preziosa di Fortuny. Materiali - Lusso ed opulenza. Decorazioni, stampati e sovrapposizioni. Vernici opache e morbidissime, profonde e con fiore in vista, rinforzi glacè e fumè, spolverature cristalline su fondi mossi, cangianze iridate, effetti lurex e lavorazioni mordoré. Le capre ed i capretti saranno sporcate con metalli trasparenti e leggerissimi. Capretti e vitelli scoperti o con trasparenze. Ricami in lurex. Abbigliamento - Linee fluide e fluttuanti, morbidezze e gonfiori appena accennati. Decori e tagli di costruzione su linee morbide e destrutturate. Essenziale l'apporto decorativo dei materiali. Calzature - Volumi sofisticati, eleganti e sensuali, diventano provocatori su ballerine e decolleté. Le strutture delle forme sono sinuose anche se costruite, i fondi sono leggeri. Punti forti per le calzature da donna saranno le mezze scarpe, i plateau, e gli ornamenti in oro, per l'uomo uno stile indoor-chic. Minuteria - Piattine e fili dorati e argentati per ricami importanti, impreziositi anche da paillettes e placchette metallizzate lievemente colorate. Nuove finiture per gli strass, che imitano i riflessi del metallo e tracciano all-over invisibili ma anche motivi floreali piazzati. Catenelle e profili di maglia metallica brunita o rinnovata da spruzzature trasparenti in colori chiarissimi, come brina. Una nuova necessità di decoro che rimanda a un barocco onirico, virtuale o alle architetture organiche. Pietre chiare e opalescenti come vetri liberty. Borse - Borse sensuali e molto femminili, dalle dimensioni grandi o piccole come bon-bon. I materiali ricercati fanno la differenza. Arricciature e morbidezze romantiche ma grintose o corpi rigidi ma vezzosi. Spazio - Se la pelle oggi rientra nelle case con nuova giovinezza lo deve anche alla sua capacità di innovarsi, di essere percepita dalle nuove generazioni sotto un'altra luce, con altri colori, con inediti chiaroscuri, e perciò accattivante e suadente. In genere confinata alla zona giorno la vediamo ora affacciarsi, nelle avanguardie urbane, anche in altri ambienti della casa come la zona notte. Qui naturalmente non può essere invasiva come in passato ma deve insinuarsi con la grazia del desiderio, l'intrigo di nuove forme o tipologie, la forza del progetto. Colore L'arcobaleno, la massima espressione del multicolor, della vitalità, dell'energia. L'eccesso del colore bilanciato dal rigore della composizione. L'amicizia, il puzzle della vita. Chiari riferimenti ai paesi del Sole, le architetture di luce, i centri commerciali. Le case giovani popolate di tappeti e tappezzerie moderne, di miriadi di oggetti colorati. Personaggio-mito non poteva che essere Luciano Benetton. Colori - Toni in piena libertà, spettro solare, monocromia, ricchezza grafica. Atmosfere - Il colore ha assunto nuova importanza, perché il colore è nuova identità, comunicazione netta e immediata. La moda, regina storica del colore, riprende i motivi della tradizione e fa di un tessuto pied-de-poule un manifesto multicolore. Le mille componenti dell'abito si bagnano nel colore, intersecano monocromie e fantasie, grafismo ed espressionismo, libertà e rigore. Materiali - Lusso e fantasia. Il colore su tutto, un colore che veste in modo allegro e seducente ogni tipo di superficie: superfici mosse, bottalate, raggrinzite, rovesciate. Rovesciati verniciati. Stampati cocco con effetti e verniciature, croste spruzzate come tweed multicolore, croste a pelo lungo e con taglio vivo colorato, effetti moquette, pelo double face scamosciato, verniciato, bottalato. Fantasie millerighe multicolor, quadrettature pittoriche come tessere colorate, quadri finestra e quadri clan variopinti. Composé di: fantasie ed unito, vernici, pelle e camoscio abbinabili tra loro. Stampe come ingrandimenti al microscopio di quadricromie. Sovrastampe informali e gestuali su quadri e righe. Spezzare il rigore con l'istinto. Abbigliamento - Volumi tra design e tradizione, semplici ed equilibrati per tessuti coloratissimi. Importanza di una certa attitudine grafica negli abbinamenti. Calzature - Confortevoli, sportive, stravaganti. Volumi e calzature devono tenere conto di queste caratteristiche. Punti forti sia per la calzatura da donna che per quella da uomo saranno le lavorazioni tipiche del fatto a mano: Ideal, S. Crispino, Strobel, con inserimenti di zeppe e fussbeth. Minuteria - Accessori come pennellate tono su tono o a contrasto: macchie di inchiostri rigonfiati, dettagli di gomma, bande di borchiette smaltate e pietre come impunture muovono le superfici, le arricciano, la trapuntano. Fibbie e morsetti smaltati e serigrafati a geometrie astratte o a righe, anche imprecise: effetti optical colorati. Motivi e paillettes di pelle, anche stampata e decorata al laser, piattine tagliate a ultrasuoni. Borse - Borse medie, grandi, piccole, grasse e magre purché eccitanti, calde e colorate. Gli abbinamenti di colore con le tonalità del cuoio naturale rendono più invernali gli abbinamenti. I dettagli sono macro e spesso sono ispirati alla valigeria. Spazio - Nelle case e negli altri luoghi di ospitalità vicini alle modalità del domestico la materia pelle conosce oggi una nuova giovinezza. Il dato rivelatore di questa tendenza è semplice: i giovani designer hanno riscoperto le qualità uniche della pelle. Così accanto ad aziende storiche che propongono arredi in cui la pelle vibra in colori mai visti emergono giovani progettisti, uomini e donne, che osano accostamenti decisi, ordinati e liberi, vitali e preziosi. Scarica l'allegato:


Pubblicato il 03/02/2001



Scarica gli allegati