Facebook Instagram

11/14 FEBBRAIO 2018

LA PRIMA RICERCA DI MERCATO SVOLTA VIA INTERNET IN 5 PAESI EUROPEI SUL MADE IN ITALY CALZATURIERO 

In occasione dell’Assemblea di ANCI, il Presidente di Astra, Enrico Finzi, presenta la prima ricerca di mercato svolta via Internet in 5 Paesi europei da Astra/Research On Line tramite 2.110 interviste ad un campione rappresentativo degli int
In occasione dell’Assemblea di ANCI , il Presidente di Astra, Enrico Finzi, presenta la prima ricerca di mercato svolta via Internet in 5 Paesi europei da Astra/Research On Line tramite 2.110 interviste ad un campione rappresentativo degli internàuti adulti (19.4 milioni in Gran Bretagna, 14.8 milioni in Germania, 6.5 in Francia, 4.6 in Spagna e 2.5 nella Svizzera franco-tedesca).


Dall’indagine è emersa un’ottima immagine del “made in Italy” calzaturiero in Europa per quel che attiene all’eleganza straordinaria, al contenuto-moda, alla leadership nel lusso, alla bellezza, alla qualità dei materiali, all’accuratezza artigianale delle produzioni, alla reperibilità (specie nei punti-vendita qualificati).
A conferma, il 28% degli internauti dei 5 Paesi ha acquistato scarpe italiane nell’ultimo triennio (escluse quelle per praticare sport) e il 15% prevede di acquistarne una o più paia nei prossimi 12 mesi.


Ma sono emersi anche taluni limiti: la metà degli intervistati non conosce adeguatamente il ‘made in Italy’ calzaturiero (specie in Gran Bretagna); la domanda specifica è in lento calo (la Francia va però controtendenza); il posizionamento della produzione italiana su tali mercati (eccellente nell’area eleganza/lusso/fashion) non è tale da sfruttare appieno tutte le opportunità (anzitutto presso i giovani ed in parte gli uomini in generale, nella vasta area moderna delle scarpe casual-sportive e comode, nelle fasce di prezzo medio/medio-alto, in taluni canali distributivi emergenti).

Scarica l'allegato:


Pubblicato il 06/04/2001



Scarica gli allegati